L’amore ha la forma perfetta di una crostata alla marmellata di uva.

C’è tanta cattiveria, ma c’è ancora più dolcezza e voglia di gentilezza in questo mondo.

Le paure devono diventare nuovi traguardi.

La felicità è davvero fatta di piccole cose e la riconosci solo grazie alle persone che ogni giorno riempiono il tuo cuore.

L’onestà paga, sempre. Forse però bisogna aspettare un po’ per accorgersene.

La mattina non è mattina senza un caffè e il buongiorno della mamma.

3ffd32d6c636628906347d04e4184a6a

A volte le lacrime sono pugni in faccia verso ciò che non capiamo.

Bisogna amarsi, innamorarsi di noi stessi tutti i giorni, anche quando sulle spalle si hanno macigni e sulla gola gropponi grandi come montagne.

Lasciare andare non vuol dire per forza perdere qualcosa.

Non tutti i sogni sono fatti per essere realizzati ma solo per svelare infinite altre possibilità di destino.

Le persone non le cambi, è inutile ostinarsi. Possiamo solo imparare ad adorare le loro imperfezioni.

La magia esiste, forse dura poco ma esiste.

L’amore ha la forma perfetta di una crostata alla marmellata di uva.

8cb1d489e61dcdd05f62c5082afe86f1

b02b4842bd6d95dda83dab2609f04580

7a55ace953c02e5ff8696dbfc762dbc2

Annunci

Amami

“Amami

ora che non ho parole

per farti innamorare

dei miei silenzi

pieni di gioia,

che non potrai vedere.

Amami ancora,

saranno solo gli occhi

a dirti la mia passione

e le mie labbra,

a raccontarti

cose difficili da dire”

4c617933d779e9940f760a12e9b9d569ggm88cda3fe1f648dcfadcbd5e187482de9.jpg

L’ora della felicità

A te,

che non mi hai mai chiesto l’amore ma che mi hai fatto capire cos’è. Pazienza, gentilezza, rispetto, stima. E credere. Credere. E ancora credere. Perchè con l’amore tutto è possibile.

Perchè grazie a te, tornassi indietro nel tempo, non cambierei nulla di quello che ho vissuto, delle scelte – a volte anche un po’ affrettate – che ho fatto. So che c’è stato del buono e del dolce. So che sono stata sincera nei sentimenti. Magari anche dispettosa, un po’ permalosa, dolcemente prepotente. Ma sono sempre stata io. Spudoratamente io.

Perchè con te ho toccato la felicità. La colazione insieme. Una passeggiata al mare. Un mazzo di chiavi. Le mani strette per le vie di una città sconosciuta. Le castagne. Guardare, provare, assaggiare. Una canzone nuova da ascoltare. La leggerezza di sentirsi sfiniti dopo aver fatto l’amore. E sai come ho capito che questa è la felicità? Perchè mi hai fatto vedere quante cose si possono dare in un minuto, perchè un minuto possiamo farlo durare un’eternità. E io con te ho vissuto eterni e meravigliosi minuti.

Mi hai insegnato che la vità può essere bellissima.

Si dice che si finisce per comprendere ciò che si aveva accanto solo quando lo si perde, invece io ho deciso di guardare e gustare e assaporare ogni istante della vita, vivendo con la pienezza e la consapevolezza dell’amore. Per te.

“Ci sono persone che stanno insieme per amore, per paura della solitudine, e altre che si amano senza stare insieme per paura di sacrificare la libertà”. Non commettere questo errore, amore mio.

Non spaventarti, ci sono io.

Non perderti, io sono qui.

Regalami tempo, il nostro tempo. Ti mostro io, ora che hai paura, cosa vuol dire amare.

E’ l’ora della felicità. Della nostra felicità.

img_3932

 

 

 

Straordinariamente donne

7fa8dcb948efa7757ebee65c8e69d321

Siamo strani esseri, noi donne.

Maestre nell’accavallare le gambe (perché non voglia dio che si perda la femminilità), conduciamo una vita frenetica e corriamo ogni giorno, chi sui tacchi 10 e chi con elegantissime ballerine a punta, tra ufficio e famiglia tenendo insieme i pezzi della nostra vita e perseguendo i nostri obiettivi, anche a costo di non piacere. E poi c’è la spesa, i bimbi da accompagnare alla partita di calcio e alla scuola di danza, poi ci sono le lezioni di piano e i colloqui con gli insegnanti. E poi ancora c’è la casa da sistemare, i piatti da lavare, le cene da preparare. E i compleanni da organizzare e gli anniversari da festeggiare. E la lezione di pilates e le coccole a nostro marito. E le amiche senza le quali niente di quello che riusciamo a fare faremo.

Siamo indipendenti, interessanti, idealistiche, gentili e caparbie. Abbiamo paura, siamo insicure, a volte rabbiose e gelose, contiamo le calorie di quel che mangiamo e coltiviamo il sogno di essere amate. Siamo fragili e capaci di perdere la testa per una borsa o un paio di occhi marroni, ma siamo donne con una straordinaria sensibilità culturale, poetesse e scrittrici, astronaute, scienziate, mamme, impiegate, donne che aspirano a raggiungere i ruoli di vertice della società. E questo dimostra che siamo strane sì, ma umane. E grandi.

Ce lo insegnano esempi come Michelle Obama e Rita Levi Montalcini, Alda Merini, Samantha Cristoforetti. E Franca Pilla, Anna Marchesini, Beyoncè, Anna Dello Russo e naturalmente Olivia Pope. E la nostra vicina di casa, tutte.

Siamo formidabili. Semplicemente irresistibili.

E il nostro fascino, quello vero, è che siamo donne che non hanno bisogno di sentirsi dire che sono belle. Forse non lo siamo, e comunque a noi non importa. Perché siamo forti. Più di ogni altra cosa e più di qualunque uomo sul pianeta abbiamo la capacità di rialzarci, ricominciare e rimetterci in gioco.

Quindi, grazie a Hilary, continueremo a pensare a un mondo dove le figlie delle nostre figlie potrano vedere donne a capo degli Stati Uniti di America incontrarsi – chissà – con quelle dell’Inghilterra, della Germania o dell’Italia.

22f32f025b3b6b24d8d727988a9029d5

rita-levi-montalciniMichelle Obama24e3936c053760b0632a98e6cac5de097cd00b917d15365afe48747b20d3a0c662512ADR9562Web.jpg4ccaf1a9db3c134654d823ffcf295968

8e03b54ece50fbe9f7546a019ff1f13f

(photo by Pinterest)

Vorrei

img_5749

La sabbia tra le dita dei piedi.

La leggerezza dei pensieri.

Un bouquet di margherite bianche.

Svegliarmi in Grecia, domani, con te.

Latte caldo e muffin al cioccolato.

L’abbraccio delle amiche. Ora.

Capelli scompigliati al vento di tramontana.

Un libro nuovo sul comodino.

Musica nelle orecchie. Nella testa. Nel cuore.

Che tu sia felice in ogni istante.

7838f821dabaad2d7b1538d5fde3b9fdf493cc97b1ef657b1cd9dce650dceb50img_5750tumblr_mhyjxpuqal1ryshxxo1_1280

Il coraggio di scegliere

DIstrazione

Ognuno sceglie la vita che vuole vivere e le persone di cui circondarsi. L’amore a cui dedicarsi, le amicizie di cui prendersi cura, i luoghi da respirare, i colori da assaporare.

Ognuno sceglie dove essere e accanto a chi. Con un perché o senza una ragione. Un sentimento o un’opportunità. Un desiderio. Una paura.

Ognuno sceglie di essere forte da solo o invincibile in due, perché solo insieme si smette di essere vulnerabili.

Ognuno sceglie di sentire, di sentirsi, di osare, di amare, di allontanare, di perdere, di innamorarsi, di abbandonare. Sceglie quale musica vivere, quale strada percorrere, da quale finestra guardare il mondo, in quali occhi perdersi. Sceglie di dedicare la propria vita ad un sogno da condividere con qualcuno o al proprio viaggio, per scoprire o riprendere se stessi.

Ognuno è quello che decide di essere, quando e con chi. Crescere, conoscersi, impegnarsi. In qualcosa o in niente. Si può decidere di invecchiare accanto a qualcun altro, senza alcuna fretta, gustando il sapore di ogni attimo vissuto in due. O decidere di vivere da soli, perfettamente.

Ognuno, alla fine, si racconta la propria verità. E decide di tornare. Oppure no094a5f2207f5c0e5be6b0d64ea69db06

  • 5866a7ced96fefbe05805b9c0cf409437cfdccdd50268ea0efb9cdb526982d1811410376_1449417635382307_815723553_n2010_3687_53673

                                                    (foto by Pinterest)